14.01.2017

GENTIAN E LA FORZA DEL CAMBIAMENTO. L’AVVOCATO ALIMADHI AMMESSO ALLE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA

Stamani a Parma è partita la corsa tra i candidati alla carica di Sindaco per la coalizione di centro sinistra. L’ufficializzazione è stata proclamata da Enrico Mari, membro della federazione provinciale del Pd e responsabile dell’organizzatore delle Primarie alla presenza di Politici locali e cittadini. I nomi che si contenderanno la candidatura il prossimo 5 Marzo sono: Gentian Alimadhi, Nicola Dall’Olio, Dario Costi e Paolo Scarpa.
Un primo traguardo raggiunto, non senza soddisfazione, da parte dell’avvocato Alimadhi, la cui ammissione alla partita finale delle primarie ha inquietato, a sproposito, alcuni commentatori e blogger locali, secondi cui l’albanese venuto dall’altra parte del mare, affermatosi umanamente e professionalmente grazie al proprio impegno e capacità, non avrebbe titolo per poter realizzare la lucida follia del suo intento, ovvero : diventare Sindaco di quella città che lo ha adottato, lo ha fatto crescere come uomo e professionista, onorandolo per giunta del massimo riconoscimento cittadino.
Pregiudizi razziali e xenofobi nemmeno tanto velati, fanno da sfondo ad invereconde intemerate sui reali motivi dell’ingresso nell’agone politico dell’avvocato albanese, tutto suggerito dalla sfera di cristallo del sesto senso, così, ad intuitum.
Bene, La politica si fa tra e col concorso delle persone. Alla fine della corsa si vedrà chi avrà avuto più filo da tessere, con buona pace di detrattori all’ insegna del Nimby razziale.
Gentian Alimadhi ha salutato la sua partecipazione alle primarie con le seguenti prime dichiarazioni:
“Spero essere all’altezza di questa candidatura. La mia partecipazione è espressione di libertà. Io sono un nuovo parmigiano che vuole rappresentare tutta la città, guai a chi mi considera il candidato sindaco degli immigrati! Bisogna fare incontrare la tradizione con le nuove culture. La sicurezza è il primo problema di Parma. L’immigrazione disordinata oltre i limiti di accoglienza deve essere evitata. Sono favorevole alle ronde ben organizzate, non alla Salvini. Va bene la prevenzione ma è indispensabile un’operazione culturale a lungo termine.”
La vera forza di cambiamento di una città sta nel livello di condivisione del progetto civile tra i cittadini, e Gentian Alimadhi ha tutte le capacità per realizzarlo.

GENTIAN E LA FORZA DEL CAMBIAMENTO. L'AVVOCATO ALIMADHI AMMESSO ALLE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA

 

About The Author

ndoj.it

Comments are closed.